Archivio

Archivio Febbraio 2011

IRLANDA. Cinque marxisti in Parlamento. Una lezione per la nostra sinistra

28 Febbraio 2011 Commenti chiusi
ULA_TD

Boyd Barrett, Higgins e Daly, tre dei parlamentari eletti al Dàil

di Marco Veruggio

A novembre il Socialist Party (sezione del CWI e organizzazione sorella di ControCorrente in Irlanda), insieme a People before the Profit (raggruppamento nato qualche anno fa su iniziativa del Socialist Workers’ Party) e al Comitato di Lotta dei Disoccupati della Contea di Tipperary dà vita alla United Left Alliance (ULA). Presentano 18 candidati con un programma di contrasto alla crisi totalmente alternativo a quello delle altre forze politiche: 1. banche e finanziarie in mano pubblica e sottoposte a controllo democratico; 2. tassazione dei profitti e non dei redditi da lavoro, stop ai tagli e alle privatizzazioni e intervento pubblico per creare occupazione; 3. uguaglianza di tutti i cittadini, senza discriminazioni di età, orientamento sessuale, razza, religione: i lavoratori stranieri contrattualizzati come quelli irlandesi per evitare la competizione sul costo del lavoro; 4. investimenti sulle energie alternative e riconversione dell’economia a tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini. Prosegui la lettura…

Categorie:Società Tag:

Samir Amin sulla rivoluzione egiziana

28 Febbraio 2011 Commenti chiusi

Samir.Amin

Le Grand Soir – 14 febbraio 2011

Samir Amin sulla rivoluzione egiziana

Economista franco-egiziano, componente del Consiglio Internazionale del Forum Sociale Mondiale e presidente del Forum Mondiale delle Alternative, Samir Amin analizza la posta politica ed economica della crisi che attraversa l’Egitto. L’intervista è stata realizzata a Dakar durante il Forum Sociale Mondiale da Rosa Moussaoui, giornalista, inviata speciale de l’Humanité Prosegui la lettura…

Categorie:Società Tag:

(AMI) CGIL verso lo sciopero generale (forse…)

24 Febbraio 2011 Commenti chiusi

landini_camusso

Sciopero generale ma non come vuole la fiom

Sciopero generale Cgil nelle mani della Camusso per trattare

Il Direttivo Cgil dà mandato alla segreteria confederale per indire eventualmente uno sciopero generale. Si è astenuta l’area di minoranza ‘La Cgil che vogliamo’.

Sciopero generale nell’agenda della Cgil come della Fiom. Ma la strada che porta alla protesta sindacale più drastica ha differenze sostanziali nel percorso proposto dalla Camusso rispetto la mappa indicata da Landini. Il parlamentino della Cgil ha dato mandato alla segretaria generale di convocare lo sciopero generale per i prossimi mesi, ma come eventualità. Si è astenuta invece la minoranza de “La Cgil che vogliamo” che ha come componente di riferimento la Fiom. Landini aveva proposto al direttivo di approvare lo sciopero generale.  Prosegui la lettura…

Categorie:Società Tag:

Sabato assemblea di delegati per uno sciopero generale e generalizzato

24 Febbraio 2011 Commenti chiusi

Sciopero-Generale

Il 28 gennaio Sciopero

generale e generalizzato

contro Governo e Confindustria

incontriamoci a Roma il 26 febbraio

Assemblea nazionale
Roma - 26 febbraio - ore 9,30
sala del Nuovo Teatro Colosseo

via Capo D’Africa, 29/A
a pochi minuti a piedi dalla fermata “Colosseo” della Metro B

Per adesioni: scioperogenerale@gmail.com

La pesante crisi economica internazionale sta provocando massicce ristrutturazioni, chiusure aziendali, licenziamenti di precari, cassa integrazioni, abbattimento di salari e pensioni, povertà crescente. Nessuno può sentirsi escluso o garantito. Chi non è colpito oggi, rischia seriamente di esserlo già domani.

In questo clima la prova di dignità e di consapevolezza di classe offerta a tutte/i noi dalle/i 2300 operaie/i di Mirafiori nel referendum ricatto del 14 gennaio costituisce un decisivo incoraggiamento nel far fronte alla guerra totale che Marchionne (con la complicità del governo Berlusconi-Sacconi-Brunetta, della Confindustria e di Cisl-Uil-UGL, ma anche con il sostegno di gran parte del ceto politico istituzionale) ha sferrato contro i diritti e le condizioni di lavoro e di vita delle lavoratrici e dei lavoratori del nostro paese. Anche tutti i padroni, pubblici e privati sono avvisati: il modello Marchionne, incentrato sulla volontà di mettere la parola fine alle conquiste e alle tutele imposte con le lotte dal dopoguerra ad oggi, a partire dai contratti nazionali, dal diritto ad ammalarsi e dal diritto di sciopero fino alla cancellazione dei diritti sanciti dalla stessa Costituzione, non passerà senza incontrare dure resistenze. Prosegui la lettura…

Categorie:Società Tag:

Vittorio Emanuele Diliberto: il 17 festeggiamo il tricolore!

17 Febbraio 2011 Commenti chiusi
Categorie:Società Tag:

Comitati per l’acqua pubblica replicano a Vendola

17 Febbraio 2011 Commenti chiusi

nichi_vendola_ansa

Al Presidente della Regione Puglia,

Nichi Vendola

p.c.

all’Assessore alle OO. PP., Fabiano Amati

alla stampa

Caro Presidente,

abbiamo ascoltato con attenzione il suo intervento alla trasmissione “Annozero” di giovedì 10 febbraio in merito alla ripubblicizzazione dell’acquedotto pugliese dove lei ha detto che “al trentesimo/quarantesimo giorno di questa legislatura ho fatto la ripubblicizzazione dell’acquedotto come legge del mio governo e l’ho passata nella commissione competente del consiglio regionale”. Prosegui la lettura…

Categorie:Società Tag:

Linkiesta. Il Responsabile Moffa prepara la stretta sui lavoratori

15 Febbraio 2011 Commenti chiusi
Manifestazione Cgil, sciopero 2010
Lavoratori in sciopero invadono via dei Fori Imperiali a Roma (Afp)

Marco Sarti

Serrata virtuale. Referendum preventivo. Possibilità di indire lo sciopero solo per le sigle sindacali con una rappresentatività nel settore superiore al 50 per cento (praticamente nessuna). L’ex finiano riprende e potenzia il ddl Sacconi, fermo al Senato da mesi, estendendolo dai trasporti pubblici a tutti i lavoratori. Una proposta di legge che farà discutere e che forse gli frutterà, in caso di rimpasto di governo, una poltrona da sottosegretario. E che si appresta a essere depositata in giorni chiave per il mondo del lavoro. Ieri sera è stato firmato l’accordo di programma per la riconversione dello stabilimento Fiat di Termini Imerese, che cesserà la produzione a fine anno. Oggi l’ad Marchionne è atteso alla Camera per un’audizione sul piano industriale e sugli investimenti in Italia. E intanto, in Polonia, dopo il blocco Ue sugli aiuti di Stato, la produzione del nuovo motore TwinAir del Lingotto rischia uno stop di 18 mesi. Prosegui la lettura…

Categorie:Società Tag:

Donne. Non siamo merce da vendere. Il volantino di ControCorrente

13 Febbraio 2011 Commenti chiusi

VOL_CC_donne copia

Non siamo merce da vendere

Capitalismo = profitti = disugualianza

Già che i media ci bombardano ogni giorno con l’idea che l’unico modo per farcela nella vita per una donna sia queello di corrispondere ad un’immagine di donna esteticamente perfetta, adesso ci si mette pure la politica in modo più esplicito che mai. Concussione e prostituzione minorile sono accuse serie specie per un presidente del consiglio che dovrebbe essere un esempio per il resto della società ma la loro negazione è ben più dannosa perché rafforza l’idea che le donne siano merce da comprare o che le donne vendono il proprio corpo non solo per necessità materiale ma per piacere. Leggendo la stampa in queste ultime settimane ci accorgiamo che le donne vengono sempre valorizzate per il loro aspetto fisico più che per il ruolo che possono giocare nella società. Prosegui la lettura…

Categorie:Società Tag:

Colonia. 40 anni dalla fondazione dei Fedayn del Popolo Iraniano

9 Febbraio 2011 Commenti chiusi

koln3

Più di 200 compagni hanno partecipato ai festeggiamenti per il quarantennale della fondazione dell’Organizzazione dei Fedayn del Popolo Iraniano. Tre relazioni introduttive hanno tratteggiato i passaggi fondamentali nella storia dell’organizzazione e affrontato temi come la relazione tra l’Organizzazione e il movimento operaio iraniano e il ruolo del movimento delle donne nell’opposizione al regime. Prima del dibattito i saluti di Marco Veruggio (DN PRC – ControCorrente) e la lettura di una lettera di solidarietà di Joe Higgins, parlamentare europeo ed esponente del Committee for a Workers’ International. Prosegui la lettura…

Categorie:Società Tag:

Giannini e la spedizione dei mille… anzi 999!

9 Febbraio 2011 Commenti chiusi

garibaldi_giannini

Un compagno abruzzese ci ha segnalato un suo post su facebook, dove a proposito delle ‘adesioni’ all’Appello ricostruire il Partito Comunista si dice:

a mia insaputa dovrei essere tra i mille usciti! a questo punto ho delle precisazioni da fare: 1) non potrei essere uscito dal PRC perchè non sono più iscritto da almeno due anni; 2) i compagni mi hanno posto una domanda differente rispetto alla scissione; 3) se fossi stato ancora iscritto al Prc non ne sarei uscito per fondermi con Diliberto; 4) sono simpatizzante di CONTROCORRENTE minoranza del PRC. Prosegui la lettura…

Categorie:Società Tag: