Archivio

Archivio Marzo 2012

Tassazione seconda casa: con l’Imu i ricchi ci guadagneranno

28 Marzo 2012 Commenti chiusi

Analisi della  Confederazione Generale Italiana dell’Artigianato (CGIA) Mestre

Con il passaggio dall’Ici all’Imu, segnala la CGIA di Mestre, al crescere del livello di reddito dei proprietari di seconda casa,  il divario tra il futuro sistema di tassazione e quello attuale tenderà a diminuire. Per i proprietari con redditi oltre i 100.000 euro,  l’Imu diventerà addirittura più vantaggiosa dell’Ici.

Nonostante le novità introdotte dal Governo Monti che prevedono l’aumento del 60% delle rendite catastali sulle abitazioni, la nuova tassazione sulle seconde case premierà i ricchi, o quantomeno coloro che dichiarano un reddito annuo superiore ai 100.000 euro.

Prosegui la lettura…

Categorie:Società Tag:

Regno Unito, Cameron taglia: a rischio licenziamento 730mila dipendenti pubblici

26 Marzo 2012 Commenti chiusi

di Daniele Guido Gessa- Il Fatto Quotidiano

Impietosi i numeri resi noti dall’Office for Budget Responsibility (OBR): nel 2011, ogni quattro mesi, in media 80mila statali e impiegati di enti locali hanno perso il posto di lavoro. La prossima scure potrebbe essere la ‘scala mobile’ proposta dal ministro dell’Economia George Osborne Prosegui la lettura…

Categorie:Società Tag:

Il modello Tedesco Licenziamenti/protezione dai licenziamenti/ disoccupazione

26 Marzo 2012 Commenti chiusi

di Sozialistiche Alternative

A proposito della riforma del lavoro si parla tanto – e il PD lo fa più di tutti – di modell tedesco. Per giudicare se questo sia veramente il toccasana di tutti i mali vale la pena di andare a vedere come effettivamente funzionano in Germania i licenziamenti e gli ammortizzatori sociali. Scopriremmo che qualche anno faoera di un supermercato di Berlino è stata licenziata – dopo 33 anni di lavoro presso la sua azienda – perché il suo datore di lavoro ‘sospettava’ che avesse sottratto due buoni sconto per un valore compessivo di 1,30 euro. Sì, perché nel paese della Merkel esiste il ‘licenziamento per sospetto’ e il reintegro, a totale discrezione della magistratura, è previsto quando il lavoratore dichiari di essere ‘in buona fede’ ovvero ‘pronto a riscattarsi’.

Prosegui la lettura…

Categorie:Società Tag:

Assemblea con Nicoletta Dosio dei No Tav e proiezione di “Debtocracy” – 22 marzo 2012. Breve resoconto.

24 Marzo 2012 Commenti chiusi

di Coordinamento No Debito-Genova

All’evento hanno partecipato più di 70 persone.

La proiezione del filmato e l’intervento di Nicoletta Dosio (movimento NO TAV) sono stati preceduti da un intevento diSergio Casanova sul provvedimento Monti- Fornero. Non si poteva infatti non sottolineare, a notizie “fresche”,quanto devsatante si prospetti la riforma del lavoro, a cominciare dalla completa soppressione delle tuteledell’art. 18, all’introduzione di licenziamenti facili, alla concreta impossibilità di accesso ai giovani ad un lavoro non precario, alla pesante riduzione degli ammortizzatori sociali.

Prosegui la lettura…

Categorie:Società Tag:

Cremaschi, Fiom: “Questa riforma con l’abolizione dell’articolo 18 è un atto brutale contro i lavoratori”

24 Marzo 2012 Commenti chiusi

 di Ignazio Dessì

La Cgil e la Fiom non ci stanno a rinunciare a un diritto fondamentale dei lavoratori come l’articolo 18 e non escludono “alcuna iniziativa” per contrastare il governo Monti. Del resto questa riforma “non riduce la precarietà, non estende gli ammortizzatori, ma introduce solo una conseguenza pratica: rendere più facili i licenziamenti”. Il più grande sindacato italiano si prepara a scendere in campo con uno sciopero generale ed altre manifestazioni nelle fabbriche e nel paese”. Quella partorita dal grembo di questo esecutivo “è solo una controriforma brutale delle norme del mercato del lavoro”, tuona Giorgio Cremaschi, presidente del Comitato centrale della Fiom-Cgil, per il quale la battaglia contro i licenziamenti facili è un passaggio fondamentale per il futuro dei lavoratori e del sindacato.

Prosegui la lettura…

Categorie:Società Tag:

Occupyamo Piazza Affari il 31 marzo ci proviamo

16 Marzo 2012 Commenti chiusi
Articolo di Giorgio Cremaschi disponibile sulla pagina web del Manifesto
Dobbiamo provare a ripartire per ricostruire. Dopo il 15 ottobre ci siamo fermati e loro sono andati avanti come treni, anzi come tav.L’appello che lancia la manifestazione a Milano è sottoscritto da tantissime realtà. Credo che oramai sia evidente che tutti i movimenti, tutte le lotte in corso in questo paese, per quanto differenti negli obiettivi e nelle storie, hanno di fronte lo stesso avversario che argomenta allo stesso modo. I metalmeccanici, da poco scesi in piazza con rabbia e orgoglio, sono di fronte alla devastazione del contratto nazionale e delle più elementari libertà nei luoghi di lavoro. Milioni di altri lavoratori subiscono le stesse aggressioni senza avere la stessa forza o senza essere chiamati alla lotta da un sindacalismo confederale sempre meno capace di reagire. In Valle Susa nel nome degli affari, della competitività, del «lo vuole l’Europa», si sta procedendo a una sopraffazione democratica e ambientale tra le più gravi della storia della Repubblica. Sulle pensioni il governo ha realizzato il sistema previdenziale più feroce d’Europa, dice la stessa Unione. Il decreto sulle liberalizzazioni reinterpreta l’art. 41 della Costituzione, rovesciandone il significato e i limiti vengono così posti al pubblico e non al privato. Alla faccia del referendum sull’acqua e dei beni comuni. Che anzi, con il patto di stabilità e i vincoli agli enti locali, diventeranno la principale fonte di affari dei prossimi anni.
Categorie:Società Tag:

REPORT ASSEMBLEA POPOLARE NO TAV…ECCO IL NOSTRO PROGRAMMA DI LOTTA

4 Marzo 2012 Commenti chiusi

Una partecipata e determinata assemblea popolare ha così deciso di rispondere alla vergognosa conferenza stampa del capo del governo. Mario Monti è riuscito a ripetere venti anni di falsità che hanno permesso al progetto tav Torino Lione di arrivare in questa delirante situazione di conflitto. “Rimarremo tagliati fuori dall’Europa… non ci saranno danni all’ambiente… porterà lavoro e poi ancora…andremo avanti con determinazione”.  A tutto questo il movimento ha risposto con il proprio programma, di lotta e di resistenza. Poche chiacchiere e tanti appuntamenti

Prosegui la lettura…

Categorie:Società Tag:

Solidarietà al popolo No Tav

1 Marzo 2012 Commenti chiusi

Redazione

Ieri notte sono riprese le cariche in tutta la Val Susa, i rastrellamenti ,le caccie all’uomo, la polizia ha fatto irruzione nei locali, i lacrimogeni sono stati sparati dentro le case. Nicoletta Dosio, volto noto del movimento e di ControCorrente è stata fermata, pestata e insultata per la sua militanza, l’hanno rilasciata zoppicante per le manganellate a tarda notte, altri 6 compagni sono stati condotti a Torino, probabilmente verranno processati per direttissima.

Nel corso di una affollata assemblea tenutasi a Bussoleno si è chiesto ai tanti comitati di solidarietà sorti in tutta la penisola di fermare il Paese oggi primo marzo dalle ore 18, “Che ogni città, ogni paese si mobiliti, dimostri da che parte sta”.

ControCorrente aderisce alla richiesta emersa dall’Assemblea di ieri sera e chiede ai suoi simpatizzanti nelle varie città di partecipare, organizzare e promuovere , manifestazioni, blocchi e presidi di solidarietà e di protesta contro la repressione con il popolo No Tav .

Categorie:Società Tag: